IMMIGRAZIONE SICURA CON I CORRIDOI UMANITARI

Inserito il 27-10-2017

IMMIGRAZIONE SICURA CON I CORRIDOI UMANITARI

Il numero di vite salvate in un anno e mezzo con i corridoi umanitari sono 1000.
L'arrivo dell'ultimo gruppo di 120 persone è previsto per oggi all'aeroporto di Fiumicino. Poi le famiglie dei rifugiati si distribuiranno sul territorio nazionale, dove troveranno accoglienza nei centri della Comunità, della Federazione delle Chiese Evangeliche, della Chiesa Valdese.

Come non essere orgogliosi di questo traguardo, per un progetto completamente autofinanziato, che ha creato inoltre percorsi di integrazione per i bambini e per gli adulti. Ma non ci fermiamo qui! E' prossima l'apertura dei corridoi umanitari dall'Etiopia.

In questo progetto siamo entrati anche noi, come chiesa Diocesana di Sorrento –C.Mare.

La comunità Parrocchiale di Meta, con don Francesco, sostenuto e accompagnato dalla nostra Caritas Diocesana, per molti mesi, ha già accolto con attenzione e generosità, una mamma Siriana con  due figli che si erano ben inseriti nella comunità: mamma (Afraa Khazal 01/05/1977 Homs), figlio (Elias Tarboush 24/07/2002 Damasco), figlia (Lilas Tarboush 05/05/2006 Damasco). 

Questi rifugiati, ora , si sono congiunti al Marito e padre già da anni rifugiato in Svezia.

La stessa comunità parrocchiale di Meta oggi a Roma Fiumicino, accoglie un’altra famiglia: una coppia di giovani sposi con due figli ( una bambina ha 9 mesi ) fuggiti da un bombardamento. Li porteranno nella loro comunità e insieme faremo festa.

Inoltre la nostra Comunità Diocesana, tramite la Caritas Diocesana collegata con la Caritas Italiana e sempre con l’esperienza dei Corridoi Umanitari, accoglierà per la fine di Novembre, presso i Locali della Diocesi a Sorrento, 25 persone oggi presenti nei Campi Profughi dell’Etiopia.

Prepariamoci tutti a questo significativo e provocante segno di Carità concreta e in modo particolare tutte le comunità Cristiane della zona Sorrentina.

Don Mimmo Leonetti

corridoi umani

Email Pinterest LinkedIn Google Twitter Facebook